sabato 20 aprile 2013

QUIRINALE, CASAPOUND: E' IL SOLITO INCIUCIO E IL PDL E' COMPLICE

Roma, 20 apr - “La farsa giunge al termine: il grande pareggio nelle urne porta al grande inciucio nel Palazzo, come noi avevamo già previsto prima delle elezioni”. Lo scrive in una nota Simone Di Stefano, vicepresidente di CasaPound Italia e candidato sindaco per Roma di Cpi, commentando il secondo mandato conferito dal Parlamento a Giorgio Napolitano. “Le 'larghe intese' per il Quirinale – aggiunge – sono il viatico per le 'larghe intese' al governo, ovvero per la solita truffa consociativa che servirà a tranquillizzare i mercati e fare le famose riforme, cioè a svendere e smantellare quel che resta dell'Italia”. Per Di Stefano “colpisce in particolar modo la cialtronaggine del Pdl, che dopo la solita campagna elettorale barricadera si ritrova per l'ennesima volta a votare insieme al Pd, dando sostegno a un candidato che oltre a provenire dal Pci è stato il padre politico della cacciata di Berlusconi e del governo Monti. Quando capiranno, gli elettori di centrodestra, di essere stati presi in giro e di aver involontariamente favorito, con il loro voto, l'inciucio pidiellino con quei 'comunisti' a parole tanto odiati?”.