mercoledì 27 marzo 2013

COMITATO PER VIA GRADOLI: ATTI INTIMIDATORI CONTRO IL PRESIDENTE. ANTONINI (CASAPOUND), SOLIDARIETA' A MOSCO


COMITATO PER VIA GRADOLI: ATTI INTIMIDATORI CONTRO IL PRESIDENTE

Roma, 27 mar - “Nella notte tra domenica 24 e lunedì 25 marzo ignoti hanno posto in essere, con chiaro intento intimidatorio, gravissimi atti vandalici nei confronti di cinque tra vetture e motoveicoli del presidente del Comitato per via Gradoli, Carlo Maria Mosco, di sua moglie e delle sue sorelle”. Lo rende noto un comunicato dello stesso comitato che annuncia come “nei prossimi giorni sarà sporta denuncia presso la Procura della Repubblica”.

ROMA, COMITATO PER VIA GRADOLI: ANTONINI (CASAPOUND), SOLIDARIETA' A MOSCO

Roma, 27 mar - “Esprimo, a nome mio personale e di tutta CasaPound Italia, la massima solidarietà al presidente del Comitato per via Gradoli, Carlo Maria Mosco, fatto oggetto di una grave intimidazione che è sicuramente da interpretare come diretta conseguenza del suo meritorio impegno sul territorio”. Lo scrive, in una nota, il consigliere del XX municipio Andrea Antonini, in merito agli atti vandalici nei confronti di cinque tra vetture e motoveicoli appartenenti a Mosco e ai suoi familiari. “Evidentemente – prosegue Antonini – l'azione che il Comitato sta portando avanti in quella zona dimenticata dalle istituzioni dà fastidio a qualcuno. Ci auguriamo che sulla vicenda venga fatta piena luce. In caso contrario, CasaPound Italia organizzerà presidi e manifestazioni affinché chi si batte per ridare via Gradoli alla cittadinanza non venga lasciato solo in questa sua battaglia”.


0 commenti:

Posta un commento