Dona il tuo 5x1000

Inserisci nella dichiarazione 0930 138 1001

Iscrizione 2016

Iscriviti a CasaPound. Da quest'anno anche direttamente online! Perché alcuni italiani non si arrendono.

Basta UE!

A queste condizioni, vogliamo uscire dall'euro e da questa Unione Europea. Europei sì, schiavi no!

domenica 14 febbraio 2016

Resoconto delle manifestazioni di CasaPound in tutta Italia per ricordare i martiri delle Foibe

(in aggiornamento)

AOSTA

NOVARA

TORINO

SAVIGLIANO (CN)

UDINE

BOLZANO

TRENTO

RIVA DEL GARDA (TN)

VERONA

PORTUGRUARO (VE)

MILANO

LA SPEZIA

BOLOGNA

PARMA

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)

GROSSETO

PERUGIA

OSTIA (RM)

VITERBO

LATINA

L'AQUILA

SURBO (LE)

LAMEZIA TERME (CZ)

SIRACUSA

giovedì 11 febbraio 2016

Foibe, striscione di CasaPound sotto sede di Rtl 102.5: “Non scherzate sul sangue italiano”

Foibe, striscione di CasaPound sotto sede di Rtl 102.5: “Non scherzate sul sangue italiano”
Milano, 11 febbraio - “Foibe, alcuni italiani non dimenticano”, firmato CasaPound Italia, con tanto di hashtag ‪#‎boicottartl‬. È lo striscione messo nella notte dai militanti di Cpi davanti alla sede di Rtl 102.5, a Cologno Monzese (Milano). Uno speaker della radio, infatti, nel pieno delle commemorazioni per la Giornata del ricordo, si è permesso di offendere la memoria degli italiani infoibati sul confine orientale, chiedendo se le foibe fossero “una marca di pentole”, ricevendo come risposta un imbarazzante silenzio. “L'ironia sul dramma delle foibe, sugli italiani trucidati, torturati o costretti all'esodo – spiega CasaPound – sta da qualche anno diventando un infame ritornello, del resto già legittimato da sedicenti artisti che hanno addirittura costruito un tormentone televisivo su battute relative al dramma giuliano-dalmata. Ora anche Rtl 102.5 ha voluto segnare dei punti in questa gara dello squallore. L'ignoranza rispetto a ciò che successe alla fine della guerra in quelle terre, scientificamente preparata da anni di disinformazione di regime, dovrebbe essere combattuta dai media, non usata come occasione per stupide battute, dato che è anche grazie a radio e televisione che molti giovani oggi possono pensare davvero che le foibe siano 'una marca di pentole'. Proprio per questo – conclude CasaPound – abbiamo voluto manifestare la nostra rabbia sotto la sede della radio, unendoci al boicottaggio spontaneo dell'emittente già partito sulla rete ad opera dei tanti italiani che, nonostante certe radio e certe tv, non dimenticano cosa subirono i nostri fratelli nelle terre giuliano-dalmate, con la complicità dell'antifascismo comunista italiano”.

lunedì 8 febbraio 2016

CasaPound Treviso ripulisce zona degradata a due passi dal centro di Vittorio Veneto

CasaPound Treviso ripulisce zona degradata a due passi dal centro di Vittorio Veneto

Vittorio Veneto (TV), 8 febbraio – Un gruppo di militanti di CasaPound Italia ha svolto un'operazione di pulizia dall'accumulo di rifiuti in una zona limitrofa a via San Gottardo lungo il sentiero che affianca l'omonima villa e conduce verso il Monte Altare. L'area, distante poche centinaia di metri dal centro cittadino, versava ormai da parecchio tempo in stato di totale degrado dovuto sicuramente all'inciviltà di alcuni cittadini, ma complice è stata anche l'indifferenza dell'amministrazione locale che negli anni ha trascurato questa zona meritevole piuttosto di valorizzazione. Tra i rifiuti rinvenuti, numerose le siringhe e i segni di spaccio.
"Abbiamo voluto intervenire in maniera diretta – dichiara Andrea De Bortoli, responsabile provinciale Casapound Italia - sfiduciati dall'inattività delle istituzioni locali al riguardo. Ci auguriamo che in futuro non debba servire nuovamente il nostro intervento. Continueremo comunque a vigilare in tutto il territorio comunale, non per creare sterili polemiche, ma in modo da tenere alta l'attenzione sulle tematiche ambientali".



Abruzzo, CasaPound: scarpe donate ai terremotati in discarica sfregio agli aquilani

Abruzzo, CasaPound: scarpe donate ai terremotati in discarica sfregio agli aquilani 
“Fare luce su gesto indegno, ci costituiremo parte civile"
Roma, 8 febbraio - “Quanto accaduto in Abruzzo è una vergogna per tutta l’Italia. Uno sfregio non a CasaPound, ma ai cittadini dell’Aquila e alle vittime del tragico sisma del 6 aprile 2009". Così CasaPound Italia commenta in una nota il ritrovamento in una discarica abusiva a L’Aquila di decine di scatoloni con il marchio dell’associazione contenenti seimila paia di scarpe Vans donate ai terremotati ma a loro mai consegnate.
"Speriamo possa essere fatta presto luce sull’indegna offesa ai terremotati fatta da chi ha ritenuto di buttare in discarica aiuti per decine di migliaia di euro solo perché provenienti da una parte politica ‘sbagliata’ e annunciamo fin da ora di essere pronti a costituirci parte civile contro chi ha compiuto questo gesto abietto”, aggiunge Cpi.
“Una cosa resta da dire. Nei due mesi in cui abbiamo gestito con la protezione civile il campo di Poggio Picenze e il relativo magazzino tutto si è svolto nella massima organizzazione e tranquillità e agli abruzzesi colpiti dal terremoto sono state consegnate tonnellate di beni di prima necessità senza un intoppo o un errore. A solo un mese dalla chiusura del campo, aiuti per 40mila euro sono andati distrutti, sprecati senza motivo o per motivi indegni. E’ quanto meno il segno di una organizzazione dello Stato che non funziona”, conclude CasaPound.


venerdì 5 febbraio 2016

CasaPound: “Un guerriero vive per sempre”, striscioni in 90 città per ricordare Dmytro

Roma, 5 febbraio – “Essere un guerriero significa vivere per sempre. Dmytro presente!”. E’ questa la scritta sugli striscioni affissi da CasaPound Italia in una novantina di città italiane nel terzo anniversario della morte di Dmytro Yakovets, il 23enne ucraino travolto e ucciso da un treno a Lviv mentre affiggeva uno striscione di solidarietà ad alcuni militanti di Cpi ingiustamente arrestati a Napoli nell’ambito di un’inchiesta scattata subito prima delle elezioni del 2013.

Anzio

Aprilia

Monteporzio Catone (Castelli Romani)

Cave

Pomezia

Rieti

Roma Centro - Piazzale Appio

Roma Centro - Via del Muro Torto

Roma Est

Roma Nord

Roma Ovest

Roma Nord (Piazza Giuochi Delfici)


Formia

Tivoli

La Spezia

Isernia

Macerata

Fano

San Benedetto

Chieti

Pavia

Cremona

Giugliano in Campania (NA)

L'Aquila

Trento

Genova

Napoli - Soccavo

Bolzano

Napoli - Corso Malta

Napoli - Piazza Nazionale

Foligno

Avellino

Padova

Foggia

Forlì

Bassano

Napoli - Centro Direzionale

Napoli - Pianura

Milano

Città di Castello

Parma

Siracusa

Sassari

Brescia

Latina


Torino

Pordenone

Palermo

Sulmona

Riva Del Garda

Cagliari

Aosta

Perugia

Terni

Bari

Novara

Arezzo

Bergamo

Gorizia

Varese

Asti

Fermo

Ferrara

Cuneo

Udine

Lucca

Sorrento

San Donà

Lecce